Iscriviti alla nostra Newsletter
Inserisci la tua e-mail e clicca su invia




Area Osservatorio

Presentazione
Stampa | Invia E-mail
OSSERVATORIO SULLE
OPPORTUNITA' DI SVILUPPO DELL'OCCUPAZIONE NEL SETTORE
DELLA GESTIONE E  MANUTENZIONE DI OPERE E IMPIANTI

 
Il 17 giugno 1999 è stato inaugurato il tavolo di concertazione presso l'allora Ministero dell'Industria del Commercio e dell'Artigianato per esaminare le opportunità di sviluppo dell'occupazione nelle attività di gestione e manutenzione di opere e impianti. A tale iniziativa aderirono alcuni fra i soggetti maggiormente coinvolti (Assistal, Assocalor, Associazione Nazionale Cooperative di Produzione e Lavoro, Assogesti, CGIL, CISL, CNA, Confartigianato, Confapi, Confindustria, Fita, UIL).
I settori oggetto di analisi riguardano:
- le infrastrutture del settore industriale (impianti generali, servizi generali, servizi ausiliari);
- le infrastrutture del settore trasporti (ferrovie – autostrade – aeroporti);
- la ricerca sulla situazione della formazione delle risorse umane che operano nel campo della manutenzione;
- il patrimonio immobiliare del Servizio Sanitario Nazionale;
- il patrimonio immobiliare in ambito Pubblico, in generale.

 Con decreto del 16 dicembre 1999, il Ministro dell'Industria del Commercio e dell'Artigianato ha incaricato il CNIM, quale "soggetto che meglio in Italia può occuparsi di coordinare l'elaborazione di studi ed analisi per lo sviluppo delle imprese di gestione e manutenzione di opere e impianti", dell'attuazione di studi ed analisi propedeutici alle seguenti azioni:
1. Dimensionamento di massima del mercato, lato domanda, con particolare riguardo alle attività delle pubbliche amministrazioni e degli Enti Locali.
2. Dimensionamento di massima del mercato, lato offerta, avuto particolare riguardo alla eventuale costituzione di società miste pubblico-private, ai processi di outsourcing dei servizi da parte di imprese industriali, all'evoluzione delle imprese nel settore delle costruzioni e dell'installazione di impianti.
3. Elaborazione di uno studio di fattibilità di un sistema formativo su scala nazionale per favorire l'ingresso nel settore di nuova forza lavoro disoccupata, sottoccupata e/o proveniente da settori in crisi.
4. Rapporto sulla situazione in essere della contrattualistica di lavoro e delle sue possibili evoluzioni.
5. Piano di orientamento della domanda e dell'offerta di lavoro nel settore; piano di organizzazione societaria in caso di avviamento e/o di salvataggio di imprese.
5. Individuazione di un numero limitato di imprese da assumere quali casi di eccellenza della terziarizzazione dei servizi manutentivi e gestionali basati sui risultati (global service), con le quali effettuare alcune esperienze significative (informazione, formazione, addestramento, trasferimento di tecnologie, sperimentazione di metodologie di gestione, etc.) i cui risultati possano servire per guidare altre imprese nel loro sviluppo.

Analisi Dati

Allegati