Iscriviti alla nostra Newsletter
Inserisci la tua e-mail e clicca su invia




Short News

PIOLTELLO, TRENO DERAGLIATO: CARENZE NELLA MANUTENZIONE
Stampa | Invia E-mail
mercoledì 14 febbraio 2018
Carenze nella manutenzione della rotaia: secondo i primi rilievi effettuati dai tecnici nominati dalla Procura di Milano, si spiegherebbe così la rottura del binario che ha ceduto nel cosiddetto “punto zero”, quello da dove si è staccato un pezzo d’acciaio lungo 23 centimetri, provocando il disastro ferroviario avvenuto il 25 febbraio scorso, poco dopo la stazione di Pioltello, a Est di Milano, in cui tre donne hanno perso la vita e altre decine di passeggeri sono rimasti feriti.

Per il momento, è solo un’ipotesi investigativa che i pm milanesi Leonardo Lesti e Maura Ripamonti, coordinati dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, dovrà essere verificata attraverso una serie di riscontri tecnici affidati ai consulenti nominati dalla procura. Ma una prima, indiretta conferma è arrivata dalle testimonianze dei passeggeri del terzo vagone, quello deragliato nel “punto zero” e trascinato “fuori traccia” per 2,3 km, fino a quando, completamente di traverso, si è accartocciato su un pilone della linea della luce. “Abbiamo sentito uno schianto della rotaia in quel punto e il vagone ha cominciato a sbandare vistosamente”, hanno fatto mettere a verbale i testimoni.

Allegati